Chef e Ristoranti

Straordinario a Catania e vela a Imperia: si viaggia anche a fine estate

È sempre il viaggio il protagonista, anche quando agosto sta per finire e la ripresa inizia a diventare concreta.
Due gli appuntamenti in calendario per i prossimi giorni, entrambi con luoghi speciali come filo conduttore, esattamente ai due angoli estremi della penisola.

Uno si svolgerà a Milo, vicino a Catania, e coinvolgerà Andrea Graziano, il patron di Fud Bottega sicula, che dopo l’apertura milanese del suo format 100% siciliano organizza questa vera e propria festa di fine estate, alla presenza di tanti amici e di tantissimi chef, per celebrare la nuova annata con la preparazione della vendemmia. “Straordinario è l’evento più scoppiettante dell’anno, è la festa del cibo e del vino per tutti i gusti e colori. Una festa speciale con tutti gli amici, un ritrovo, una tradizione, un appuntamento imperdibile!” come lo descrivono Barbara e Marco Nicolosi, che faranno da padroni di casa all’evento nella loro suggestiva tenuta Barone di Villagrande ai piedi dell’Etna.
Straordinario è un momento in cui una squadra di uomini e donne con la stessa filosofia di produzione si ritrova a far festa sulle pendici dell’Etna – afferma Andrea Graziano – una notte magica in cui l’Etna diventa protagonista della migliore esperienza gastronomica.
E i personaggi che animeranno l’evento ne giustificano sicuramente il nome: Filippo La Mantia, con la sua interpretazione della cucina palermitana, Eugenio Roncoroni che porterà una ventata di internazionalità sulle pendici dell’Etna, Simone Padoan con la sua celebre visione di pizza innovativa e lievitati gourmet, Gabriele Bonci il re della pizza a taglio fatta a regola d’arte, Pasquale Torrente per gustare i sapori campani più veraci. Un premio speciale sarà inoltre consegnato a Giacomo Gironi, fuoriclasse dell’arte della sommellerie, per il suo attento e innovativo lavoro di sala.
E per tanti chef, tanti anche i produttori, le aziende agricole, e le realtà ristorative innovative presenti: i fortunati partecipanti potranno gustare la porchetta di suino nero dei Nebrodi cotta alla brace di Giuseppe Oriti, i pitoni fritti di Tommaso Cannata, la mortadella d’asino di Massimo Castro, i formaggi di bufala siciliana di Bubbalus, i prodotti del fornaio Francesco Arena, i panini di Fud Bottega Sicula, il pulled pork di maialino nero dei Nebrodi di Giuseppe Indorato, la salsiccia dei fratelli Sciuto, i fritti di Scirocco Sicilian Fish Lab, e le crispelle di Orazio Cordai. E per chiudere in dolcezza non può mancare il cioccolato di Modica della Dolceria Bonajuto.

E dalla Sicilia alla Liguria, è sempre il mare al centro del progetto che lega l’olio alla vela: Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia, storica azienda produttrice ha deciso infatti di celebrare con una bottiglia unica l’evento Vele d’Epoca di Imperia, in programma dal 5 al 9 settembre. Si tratta di uno dei più importanti raduni di yacht che ormai da oltre 30 anni richiama migliaia di appassionati di nautica sul Mar Ligure. Quest’anno, per rimarcare il profondo legame con il mare dell’azienda, ecco nascere Cru daMare, una nuova bottiglia dedicata alla vela, una mezzo litro di olio extra vergine Cru Taggiasco dolce prodotto da sole olive Taggiasche raccolte a mano. Un olio di facile abbinamento con una cucina di mare, dal sapore rotondo, delicato, con sentori di mandorla e pinolo.
Due gli eventi da non perdere per conoscerlo meglio: uno presentato dal grande esperto di olio Luigi Caricato e il cooking show “La cucina in barca” con Stefano Bicocchi, in arte Vito, e il giovane chef Enrico Marmo del ristorante Balzi Rossi di Ventimiglia, Mercoledì 5 settembre alle 18.30 nella Kitchen Area di Calata Anselmi.