Chef e Ristoranti

Una nuova esperienza gastronomica a Borgo Egnazia: nasce La Calce

Dal ristorante Due Camini di Borgo Egnazia, una stella Michelin sotto la guida dello chef Domenico Schingaro, nasce una nuova esperienza gastronomica e gustativa: La Calce, un bistrot dalla cucina essenziale e materica, ubicato nel porticato della Corte, il corpo centrale i Borgo Egnazia.
La sua è una cucina legata alla cultura mediterranea e alla Puglia, i piatti sono semplici e leggeri e la materia prima è assoluta protagonista, così come il mondo vegetale e la ricerca dell’equilibrio nell’alimentazione.
Il concetto del nuovo bistro prosegue sulla stessa linea di attenzione al prodotto e alla qualità della proposta gourmet, rendendola più accessibile e informale, in un ambiente rilassato, dominato dai toni del bianco.
Tutte le verdure sono coltivate in zona, spesso negli orti di Borgo Egnazia e delle Masserie del gruppo San Domenico Hotels, e tutte raccolte in stagione per sfruttarne al massimo l’intensità dei sapori. Le carni sono rigorosamente pugliesi, selezionate da produttori locali, il pesce proviene dall’Adriatico, pescato ogni giorno da pescatori fidati del posto e lavorato in modo sensibile, per piatti leggeri che ricordano la salinità dell’acqua del mare. Una ricerca di equilibrio nell’alimentazione, per star bene e vivere un’esperienza di gusto e benessere, basata sullo stile di vita più salutare del mondo, quello mediterraneo.

Fra le proposte in menu le Orecchiette baresi ai tre pomodori, cacioricotta e rucola, o il merluzzo, cialledda e origano, reinterpretazione della cialledda fasanese accompagnata dal pesce in inverno ed essicato per la conservazione. Non solo, La Calce ha un menu dedicato interamente ai più piccoli, in un ensemble di sapori, colori e genuinità.
Biologica anche la carta dei vini, che si lega al tema della sostenibilità, della biodiversità e del biologico, con una selezione di vini pugliesi e italiani, frutto di una ricerca delle piccole realtà sul territorio. La Calce è aperto tutti i giorni a pranzo e cena, anche per gli ospiti che non soggiornano a Borgo Egnazia.