Speciale Novità 2021

Torte decorate: segreti, tendenze e alternative vegan

Sempre più richieste in occasione di compleanni e matrimoni, le torte decorate sono un elemento di personalizzazione fondamentale nel mondo della pasticceria. Per ottenere dolci dal risultato impeccabile è fondamentale, però, seguire delle regole: ce ne parla Marta Boccanera, raffinata pasticcera che da diversi anni mette a punto indimenticabili creazioni e modernissime wedding cake

Compleanni, lauree, battesimi e comunioni si sa, non sarebbero gli stessi senza le torte. Oggi più che mai la voglia di festeggiare è alle stelle e le occasioni di certo non mancano. Se si pensa, poi, ai matrimoni non si può non constatare come la scelta per suggellare i momenti speciali ricada, sempre più spesso, su meravigliosi dolci decorati. Ma quali sono le tendenze emergenti in fatto di decori e wedding cake? E quali i segreti per realizzare un prodotto che abbini un’estetica accattivante ad un gusto in grado di accontentare i più? Ne parliamo con la pasticcera ed abile decoratrice, Marta Boccanera. Che dal suo bellissimo locale, in un’elegante quartiere della Capitale, osserva tendenze e soddisfa desideri proponendo soluzioni uniche per eleganza e gusto.

Le tendenze delle torte decorate

Dopo un periodo, coinciso con quello della pandemia, in cui le torte per le occasioni importanti erano pensate per massimo 20 persone, stiamo assistendo ad una rimonta dei grandi numeri e speriamo che in autunno questa tendenza possa consolidarsi. Per quel che riguarda le tipologie di torte richieste, si va da un estremo all’altro. Infatti ad andare per la maggiore sono da una parte le torte “nude”, ossia quelle in cui gli strati di pan di Spagna sono ben visibili ed i decori si trovano sull’ultimo strato del dolce, e, dall’altra, le torte a più piani, total white nel caso dei matrimoni o del colore preferito per i compleanni, con tanti decori, fiori veri o realistici, con scritte stampate, oppure impresse e pitturate a mano. Ultimamente molto richieste sono le torte più alte di quelle tradizionali e più snelle (ossia con un diametro più piccolo) e con un punto di decoro importante sul piano più alto. Altrettanto gettonate le torte dalle forme geometriche, arricchite da decori realizzati con le stesse geometrie.

Le basi: oltre al classico c’è di più

La gente sta iniziando ad abbandonare le basi classiche, come il millefoglie ed il pan di Spagna, in favore delle torte moderne che possono costituire un’ottima base per la realizzazione di dolci decorati, soprattutto si ci si aiuta con le strutture in polistirolo. Si fa quindi maggiore attenzione al gusto, che va abbinato all’estetica della creazione. Il risultato deve essere un dolce delicato ed equilibrato, che incontra il gusto degli invitati e che deve rimanere impresso nella memoria.

Come guidare il cliente nella scelta della torta giusta

Per prima cosa occorre ascoltare chi ci commissiona il dolce. I suoi gusti, i desideri, ma anche il numero degli invitati, gli spazi (per proporre dolci dalle dimensioni proporzionate) e i colori della location. Ma anche degli allestimenti floreali e del vestito della sposa o della festeggiata! Io per prima cosa studio, insieme ai committenti, l’estetica del dolce – facendo delle prove colore e proponendo una la palette per il top o la pasta di zucchero – per poi passare al gusto, proponendo diversi assaggi per far capire quale potrebbe essere il risultato finale degli abbinamenti proposti. È un iter accurato, indispensabile per permetterci di realizzare una torta che rispecchi quello che gli sposi o i festeggiati desiderano, ma che allo stesso tempo rispetti la nostra idea del dolce.

Le regole d’oro per una decorazione perfetta

Sul piano estetico la regola è semplice. Togliere e non eccedere mai. Quello che resta della torta è la foto ed è proprio alla foto finale che penso quando studio le mie creazioni, che devono risultare armoniche e sposarsi con il contesto. Altrettanto importante è il gusto finale che deve risultare equilibrato, ad esempio la bagna e la crema devono essere in perfetto equilibrio. Spesso infatti si ricercano torte imponenti, costruzioni ad effetto, quasi monumentali, ben decorate e nel complesso molto belle che, però, vanno a perdere nel gusto. Al contrario, i due aspetti, l’estetica ed il gusto, devono sempre andare di pari passo ed essere in perfetta armonia.

Torte decorate anche plant-based!

La decorazione è un elemento di personalizzazione fondamentale nel mondo della pasticceria ed è essenziale scegliere i migliori ingredienti. Recentemente, poi, si sono affacciate sul mercato una serie di ingredienti tecnici che non prevedono la componente animale. Questo è il caso della crema vegetale Hulalà Platinum, un prodotto perfetto per realizzare decorazioni sofisticate e di lunga durata. Ideale per le torte da matrimonio e cerimonia in genere, Hulalà Platinum si distingue anche per il suo gusto dolce e morbidissimo e per il colore bianco brillante. Il prodotto finito può essere congelato e decongelato senza alcun problema di crepe o rottura della superficie.

Immagine apertura di Jonathan Borba per Pexels – Immagini in gallery di Gruè – Roma

a cura di Valeria Maffei

production mode