Chef e Ristoranti

Cortina Dobbiaco Run e Cammina Gustando: le iniziative sulle Dolomiti

Nella cornice delle Dolomiti la Cortina Dobbiaco Run si apre al gusto dei sapori locali e della cucina dello chef Chris Oberhammer del Tilia Restaurant

A cura di Daniela Guaiti

L’idea è quella di aggiungere un tocco di classe gourmet alla passione e alla preparazione atletica dei 4 mila maratoneti della Cortina Dobbiaco Run. Il rischio è che, dopo settimane di sacrifici in preparazione dell’appuntamento dolomitico, qualcuno degli iscritti alla 30 chilometri alpina sbandi proprio alla vigilia della corsa e si faccia prendere per la gola dalle prelibatezze offerte dal programma di “Cammina Gustando”. Perché per il quarto anno consecutivo la camminata enogastronomica nata per volontà dello chef Chris Oberhammer del Tilia Restaurant di Dobbiaco (una stella Michelin, affiliato di les Collectionneurs) affiancherà la Cortina Dobbiaco, arrivata alla ventesima edizione. Obiettivo: scoprire e assaporare i prodotti tipici dell’Alto Adige, combinando le tradizioni della tavola con una stimolante passeggiata all’aria aperta in una full immersion nei fantastici panorami delle Dolomiti.

La camminata prenderà il via alle ore 15 del 1° giugno dal Grand Hotel Green Village e punterà sul Lago di Dobbiaco per una prima sosta gourmet: qui ci sarà l’occasione per gustare due esclusivi cocktail realizzati da Anita Mancini, sommelier del Ristorante Tilia, a scelta tra l’analcolico Virgin Dolomiti Cocktail e il Dolomiti Spritz leggermente alcolico, succo di limone con melissa, il tutto accompagnato da pane di segale con burro ed erba cipollina.

Una sosta rivitalizzante per poi ripartire tra sentieri e boschi alla volta di Dobbiaco per l’imperdibile appuntamento fissato al Ristorante Tilia per un luxury break curato dallo chef Chris Oberhammer e dal Tilia Team. Protagoniste indiscusse le eccellenze del territorio: dai salumi ai formaggi locali con mostarde e pane dolce, dal pane fatto in casa caldo alla zuppa d´orzo con erbe alpine e formaggi freschi, per finire con l’immancabile strudel di mele. Una grande festa in mezzo alla natura allietata da canti e musiche tirolesi. La quota di adesione è di 40 euro a persona (bambini fino a 10 anni gratis).

E l’indomani via per i 30 chilometri della Cortina Dobbiaco!