Cosciotto di agnello da latte arrostito, ravanelli saltati e yogurt alla menta

Preparazioni

Procedimento

Dosi per: 4 persone

cosciotto di agnello 1 kg

1 kg

yogurt bianco 100 g

100 g

ravanelli 8 n

8 n

rosmarino QB

QB

timo di montagna QB

QB

scorze d'arancia QB

QB

bacche di ginepro QB

QB

gambi di prezzemolo QB

QB

aglio QB

QB

sedano QB

QB

carote QB

QB

cipolla QB

QB

foglie di menta QB

QB

bicchiere di vino bianco dealcolato 1 n

1 n

cucchiaio di aceto di lamponi 1 n

1 n

olio extravergine 0

0

sale 0

0

Rosolare il cosciotto in padella con 1
filo d’olio. In un’altra padella preparare
un soffritto con abbondante sedano,
carote, 1 pezzetto di cipolla e qualche
spicchio d’aglio tritati grossolanamente:
le verdure devono caramellare.
Unire al soffritto il cosciotto scolato
dall’olio di cottura, aggiungere rosmarino,
timo di montagna, scorza
d’arancia, bacche di ginepro e gambi
di prezzemolo. Bagnare con il vino
bianco, regolare di sale e cuocere in
forno a 180°C per 20 minuti. Il cosciotto
dovrà essere cotto al “punto rosa”,
cioè ben cotto all’esterno e ancora
rosa, con i suoi succhi, all’interno. Togliere
il cosciotto dal forno, tenerlo in
caldo e passare al setaccio le verdure
(dopo aver eliminato i rametti e le
bacche) e il sugo di cottura. Dovrà
risultare una densa crema da regolare
con il sale. Lavare i ravanelli, cuocerli
con il ciuffo per 8 minuti in padella
con un po’ d’acqua, 1 pizzico di sale e
l’aceto di lamponi.

Tagliare i ravanelli e il loro ciuffo verticalmente
a metà. Disporre il cosciotto
sul piatto, irrorare d’olio, unire i
ravanelli e lo yogurt profumato con la
menta tritata.