Cacio e pepe alla brace

Preparazioni

Per gli spaghetti

Dosi per: 1

Spaghettone Benedetto Cavalieri 100g

100g

Cuoci gli spaghetti in abbondante acqua bollente salata per 8 minuti, lasciali in acqua a 60° per 5 minuti quindi tuffali in acqua fredda per fermare la cottura. Ripassali alla brace con la tecnica del cappello per intensificare colori e profumi per 6 minuti; mettili sopra una piccola per far sì che non cadano.

Per la crema di formaggi

Dosi per: 1

Pecorino di fossa 30g

30g

Parmigiano Reggiano 30 mesi 20g

20g

Unisci il pecorino e il Parmigiano grattugiati mantecandoli con poca acqua di cottura degli spaghetti.

Finitura e impiattamento

Dosi per: 1

Pecorino di fossa 5g

5g

Pepe

Miscela di 7 tipi di pepe tra cui: pepe timut del Nepal, pepe nero Sichuan della Cina, pepe nero di Sarawak della Malesia, pepe bianco dell’Indonesia, pepe lungo dell’Himalaya, pepe verde del Vietnam, pepe selvatico del Madagascar. Manteca gli spaghetti con la crema di formaggi, impiatta e spolvera con pecorino di fossa grattugiato e pepe.

Cuocere alla brace

La cottura alla brace che piace a tutti

Spiega Allan Bay, curatore per Italian Gourmet della collana iTecnici, che “la cottura alla brace piace a tutti, arcaici o modernisti che siano. E se si parla di cottura alla brace, si parla di Errico Recanati più che di chiunque sa gestire questo tipo di cottura archetipa, millenaria e circondata di un alone un po’ mistico”. Del resto, fare un buon piatto alla brace può sembrare semplice, ma non è per nulla vero, sono tanti i “segreti” che si celano dietro un ottimo risultato. Segreti che Errico ben conosce. Che sono appunto quelli che vuole condividere con questo libro.

Shop Italian Gourmet
Vai allo Shop
production mode