Chef e Ristoranti

Solaika Marrocco vince il Premio Birra Moretti Grand Cru

La giovanissima chef pugliese Solaika Marrocco è la vincitrice del premio Birra Moretti Grand Cru, il più prestigioso riconoscimento per chef under 35.

(a cura di Anna Prandoni)

È Solaika Marrocco la vincitrice del premio Birra Moretti Grand Cru. Unica donna in finale, la giovanissima ventindueenne del ristorante Primo di Lecce conquista l’ambito riconoscimento con un grande coraggio, come ha sottolineato il presidente di giuria Claudio Sadler. Ha infatti preparato un piatto con le interiora di agnello e la birra bianca, un vero azzardo che l’ha alla fine premiata.
La birra è sempre più consumata in Italia, soprattutto dai giovani. Dopo 10 anni di stagnazione, l’Italia è l’unica nazione che sta crescendo sia nei consumi che come qualità del prodotto. Questa crescita è connaturata alla capacità di carpire sapori diversi, tipica italiana.
Birra Moretti è la prima birra nel mercato nazionale e per prima ha cambiato il modo di bere birra degli italiani con tante nuove varianti, da qualche tempo anche nella versione ‘regionale’.
Questo premio ai giovani chef under 35 gioca un ruolo importantissimo: crea un nuovo tipo di interesse nel mondo birra e nello sviluppo della cultura della birra nel nostro Paese ed è parte di un progetto più ampio, la Fondazione Birra Moretti, presieduta da Alfredo Pratolongo. La Fondazione si propone di promuovere la cultura della birra, con questo concorso, il premio Lino, di stampo giornalistico e con l’Osservatorio Birra, che studia i fenomeni che contraddistinguono il mondo birraio in Italia.