Chef e Ristoranti

L’aceto balsamico di Modena racconta la sua lunga storia

Un bassotto. Una tromba. Due originali e raffinate icone della lunghezza divengono emblema di longevità… nella pubblicità. Quella firmata dalla maison Monari Federzoni, che ritorna in comunicazione con un’importante campagna di affissione. E non solo. Visto che nel progetto multimediale sono coinvolti pure stampa, radio e tivù. Per un messaggio che arriva al consumatore forte e chiaro. Anche grazie a un claim che correda l’immagine, sottolineando l’expertise, la passione e la determinazione di un’azienda nata nel 1912 e da sempre vocata alla produzione di aceto balsamico di Modena igp: Un nome lungo, come la sua storia.

Parole semplici ma efficaci, alla cui messa a punto ci ha pensato l’agenzia Mosquito di Roma. Mentre la cura e la pianificazione sui mezzi di comunicazione porta la firma di Flag Media. Intanto, l’aceto balsamico della casa modenese ha lasciato le sue tracce in molte stazioni ferroviarie, in primis quella di Porta Garibaldi. E fino al 13 agosto le lascerà in televisione, passando su La7 e La7d. E in autunno? Volerà on air, grazie a una campagna radio nazionale. Per poi divenire protagonista di news ed eventi sul territorio, sulla stampa e sul web.