Dolci, Gelato e Maestri Pasticceri

Il miglior gelato contemporaneo artigianale 2021

Dal 13 al 15 settembre è andato in scena a Modica “Gelato Contemporaneo: Vertigine Mediterranea”. CasaCiomod, antica e suggestiva villa patrizia dall’atmosfera magica, tra ulivi e fichi d’india, ha fatto da accogliente cornice all’evento, che ha riservato una dedica gastronomica speciale a uno dei più grandi personaggi del cioccolato: Franco Ruta

Gelato Contemporaneo, chiamato comunemente GeCo, è un momento d’incontro davvero speciale: giornate intense di confronto, formazione e condivisione, con protagonisti i grandi professionisti del settore e i nuovi gelatieri, aperti alle contaminazioni e alla ricerca. L’obiettivo? Rileggere uno tra i prodotti più tradizionali e internazionali della nostra quotidianità, attraverso un racconto sensoriale assolutamente originale e complesso, fatto di colori, aromi e sensazioni sconosciute.

Cosa è accaduto a “Gelato Contemporaneo” 2021

Il programma non ha deluso le aspettative dei partecipanti, venuti da ogni regione d’Italia: lunedì la manifestazione si è aperta con l’intervento di Claudio Gaiaschi, di Podere Santa Bianca, con le sue speciali estrazioni in corrente di vapore dalle aromatiche e una distillazione dal vivo del finocchietto selvatico. La seconda giornata ha visto come protagonisti Luca Bernardini e Loretta Fanella: il primo ha realizzato praline con ganache in positivo e negativo, mentre Loretta Fanella ha dimostrato come si possono realizzare tre diverse ricette partendo da un’unica base. Ospite d’eccezione della terza giornata è stato invece Corrado Assenza, che ha conquistato i partecipanti con i suoi “vegetali in gelateria”.

Ma in realtà, qui a Modica, la distanza tra cattedra e platea non esiste, come ci spiega l’ideatore del format e organizzatore dell’evento, Andrea Mecozzi, uno tra i più esperti conoscitori del cacao e della sua filiera, innamorato del mondo del gelato: “GeCo rappresenta una straordinaria opportunità di condivisione, contaminazione e confronto, in cui anche i formatori si mettono in gioco”.

I vincitori di Gelato Contemporaneo 2021

In tutto questo contesto non poteva mancare la sfida tra i partecipanti per aggiudicarsi il titolo di miglior gelatiere contemporaneo 2021. Il tema: “Mandorla d’Avanguardia: abbinamenti inusuali e tecniche di lavorazione”. I requisiti richiesti: ingrediente caratterizzante la mandorla, gusto ispirato alle linee guida dell’OMS per il livello di zuccheri, lettura originale e contemporanea della preparazione, mantenendo chiara la necessità di essere un prodotto riproducibile in gelateria”.

A giudicare i partecipanti una giuria di gran lustro: Nicolò Vellino (Presidente), Corrado Assenza, Luca Bernardini, Loretta Fanella, Pierpaolo Ruta e Luis Concepción Sepúlveda. Il comitato tecnico e responsabile della sfida era composto invece da Gianfrancesco Cutelli, Giovanna Musumeci e Ida Di Biaggio.

Il terzo posto è stato assegnato a Fabio Pellegrino, della pasticceria Pellegrino di Canosa di Puglia, con “Aladilla”, proposta caratterizzata da Mandorla di Toritto tostato, arancia e limone, impreziosita da pepe rosa. Presentato su un’altalena, tra i giochi preferiti dai bimbi, perché ispirato alla piccola Vittoria, inventrice del nome e ispiratrice del concept. Medaglia d’argento per Antonio Adamo, del Caffè Adamo di Modica, che ha proposto “Jasminum”, incontro tra mandorle e gelsomino: un gelato che ha convinto la giuria con il suo gusto di Sicilia, per la cura nella selezione delle materie prime e per la ricerca.

Podio per una coppia che di questo evento esprime proprio l’essenza della condivisione e dell’amicizia, visto che si è formata proprio in occasione di una precedente edizione di GeCo: quella formata da Taila Semerano (gelateria Ciccio in Piazza di Ostuni) ed Erika Quattrini (gelateria Pinguino di Falconara Marittima) con “Essenza”: un gelato realizzato con la mandorla di Toritto in purezza, valorizzata trovando un giusto equilibrio tra estrazione, infusione, tostatura e distillazione. Richiama nella forma e nell’aspetto una mandorla acerba, grazie all’ausilio della polvere di spinaci essiccati artigianalmente dalle giovani gelatiere, che sono riuscite prima a disorientare e poi a conquistare la giuria, sia nell’assaggio al buio, sia in quello in presenza, con una grande capacità di storytelling e un impiattamento impeccabile sui piatti del designer Peppino Lopez. Il loro sorbetto, inclusivo perché vegetale e senza glutine, con un livello di zuccheri contenuto, ha meritato anche il premio della critica.

Gli altri protagonisti di GeCo

Tanti ancora i protagonisti della manifestazione: da Fattojo Bonajuto e il mondo del cacao (www.bonajuto.it/magazine/fattojo-bonajuto), al pre-dinner organizzato dalla Caffè Moak (www.caffemoak.com) in cui è stata operata una contaminazione tra mixology, caffetteria e gelateria con un cocktail a base di tonica e granita di cascara di caffè con sciroppo di sesamo di Ispica e servito in accompagnamento a una brioche siciliana e gelato di mortadella d’asina e un fico guarnito con granita al pecorino. A portare ulteriore colore alle giornate di formazione una cena “calda” con gelato realizzata dallo chef errante e giocoliere gastronomico Carmelo Chiaramonte (www.caromelo.it) e i maestri gelatieri Gianfrancesco Cutelli, Ida Di Biaggio e Giovanna Musumeci: una celebrazione della seducente biodiversità siciliana in un tripudio di sapori dimenticati, tra acidità, temperature, affabulazioni culinarie. Non potevano mancare una visita a Ciokarrua di Giovanni Cicero, spettacolare laboratorio per la lavorazione, la produzione e la commercializzazione degli ottimi cioccolato e carrube di Modica (www.ciokarrua.it), e la fantastica birra artigianale modicana Tarì (www.birratari.it). Importanti per il supporto all’evento e per la loro preziosa presenza: Macondo Commercio Solidale e Scambi Sostenibili (www.macondofood.it), Facciobuono di Cristiano Tognon, il primo software per aiutare il gelatiere nella gestione e semplificazione del lavoro (www.facciobuono.it) e Valmar, azienda che di alta specializzazione nella produzione di macchine e attrezzature per la gelateria (www.valmar.eu).

 

a cura di Lorenza dalla Pozza

production mode