Pesca nel sacchetto

Preparazioni

Produzione

Pesche nel sacchetto 600g

600g

Acqua 195g

195g

Saccarosio 170g

170g

Destrosio 35g

35g

Farina di carruba 2g

2g

Farina di guar 1g

1g

Versare l’acqua nel pastorizzatore, a 40°C aggiungere gli zuccheri e il mix di farine addensanti precedentemente ben mescolati tra loro. Portare il tutto a 85°C e far raffreddare. Al termine, lasciar riposare nel tino di maturazione o nel frigorifero per 10/12 ore. Frullare le pesche molto finemente, dopo aver tolto la buc­cia, unire lo sciroppo e mantecare.

Note

“Durante le mie ricerche, ho scoperto questa tecnica di con­servazione particolare e del tutto naturale dell’entroterra siculo: i frutti vengono protetti dagli attacchi dei parassiti e dal vento grazie ai sacchetti di carta pergamena in cui ven­gono avvolti non appena spuntano sugli alberi. Uno a uno.

La pesca nel sacchetto è tardiva, proprio per la tecnica di coltivazione che viene seguita, e la raccolta avviene solo ed esclusivamente quando è perfettamente matura.

Il procedimento può sembrare perfino un po’ folle per la sua precisione ma il risultato è un frutto profumatissimo, che conserva tutte le sue caratteristiche organolettiche. La grande dedizione di questi coltivatori le ha fatto con­quistare il cuore dei sostenitori dei presidi Slow Food.

Questa tecnica putroppo è stata soppiantata dall’utiliz­zo costante, da parte di tanti agricoltori, di pesticidi per combattere gli insetti; basterebbero l’amore e la passione, come quelli di quei coltivatori che si prendono cura delle proprie pesche non appena nascono sui rami.”

Avanguardia Gelato

Dalla collana “La nuova gelateria” dedicato al mondo sorprendente e mai banale del gelato, un diverso modo di fare dolce con la stessa ricerca e attenzione per ingredienti e preparazione della grande pasticceria.

Shop Italian Gourmet
Vai allo Shop
production mode