Senza categoria

Gente di Lago e di Fiume anima l’Isola dei Pescatori

Quando si parla di alimentazione e si menziona il pesce, è sottinteso che ci si stia riferendo a quello di mare. Se con ‘pesce’ si vuole intendere quello di lago o fiume bisogna specificarlo, poiché le quantità che questi ultimi due rivestono nella nostra dieta sono irrisorie rispetto al primo. Così come per i prodotti e per le ricette tipiche, infatti, le uniche persone che abitualmente lo assumono sono gli abitanti locali.

Per cercare di invertire questa tendenza, e di aumentare l’attenzione della popolazione sul tema, Marco Sacco – lo chef del ristorante Piccolo Lago 2 stelle Michelin a Mergozzo (VB) – ha ideato la manifestazione Gente di Lago e di Fiume.

“Ho pensato di allargare la mia esperienza alla gente di lago che ha condiviso le stesse esperienze” e così è nata l’associazione Gente di Lago e di Fiume. “Non è un’associazione di categoria, ma di categorie, di tante menti diverse che si uniscono”.

Quest’anno, sull’Isola dei Pescatori – l’unica abitata fra le Isole Borromee nel Lago Maggiore – il 6 e 7 ottobre si tiene la seconda edizione dell’evento. Il tema, come lo scorso anno, si articolerà in iniziative fra le più disparate: performance artistiche, musicali, laboratori di pittura e artigianato ma anche momenti di divulgazione scientifica e di gastronomia.

La domenica, giornata dedicata al pubblico, sarà animata da un fitto palinsesto di eventi: caccia al tesoro per la vincita di una cena per due persone al Piccolo Lago, letture itineranti, spettacoli di magia, acquari aperti, dimostrazione di attività tradizionali dei pescatori – sfilettatura del pesce, tinteggiatura delle reti, ecc… – e possibilità di assaggiare ricette a base di pesce di lago di 11 ristoranti dell’isola, in collaborazione con rinomati chef internazionali.

Lunedì 7, invece, sarà la giornata dedicata all’approfondimento tecnico del tema. Si parlerà del futuro ambientale delle acque dolci e dei laghi, e di come questi ambienti e la loro fauna possano essere valorizzati in cucina. Proprio su questo tema verterà il dibattito “Dal lago al mare, le nostre acque si difendono anche con la cucina” alla quale prenderanno parte Enrico Cerea, Cristina Bowerman, Gianfranco Pascucci, Luigi Taglienti, Marco Campanella, Cesare Battisti, Marco Barrale e lo stesso Marco Sacco.

La kermesse si concluderà con una cena di gala architettata da sette chef – otto con Marco Sacco – e un cioccolatiere, servita nelle sale del Grand Hotel Des Iles Borromèes a Stresa. I biglietti di 200€ per la cena di gala, il cui devoluto andrà per le prossime attività dell’associazione, e quelli dell’evento – 50€ per gli adulti (60 il giorno dell’evento) e 15 per i bambini dai 7 ai 12 anni – sono acquistabili sul sito.

a cura di Alessio D'Aguanno

production mode