Dolci, Gelato e Maestri

Armando Palmieri approda in Canada

La notizia era nell’aria da qualche mese (come già anticipato da Armando stesso allo scorso Sigep di Rimini): il globetrotter pasticcere 38enne napoletano Armando Palmieri lascia l’Italia e approda a Toronto (in realtà per la seconda volta, aveva aperto Sud Forno nel 2013).

a cura di Antonella Provetti

Armando sarà il nuovo Executive Pastry Chef di Stock, ambiente multifunzionale di oltre 2000 metri quadrati, che parlerà di cibo, con market, ristorante, pasticceria, caffetteria, pizzeria, pasta, carne, formaggi… insomma un punto di riferimento per i Torontesi e non solo, nato dall’unione di diversi imprenditori locali di origine italiana.

Stock, si snoda su 3 piani: al main floor ci sarà un enorme “grocery” un market agroalimentare con tantissimi prodotti provenienti dall’Italia e non solo; al primo piano un ristorante con progetti molto ambiziosi e un laboratorio di pasticceria, in cui Palmieri e la sua brigata darà vita a una nuova linea di prodotti da vendere al banco, in caffetteria e in carta, al ristorante.

“Quando Cosimo Mammoliti (CEO Terroni Group e uno dei soci principali del progetto, una vera e propria istituzione a Toronto), mi ha parlato di Stock, ne sono rimasto affascinato e mi ha convinto subito – spiega Armando -: un’idea di cibo a 360°C dove la pasticceria deve fare la sua parte. Sono stato onorato del suo interessamento e quando lo scorso giugno sono venuto qui per parlare con lui, ci abbiamo messo veramente poco a trovare un’intesa su tutto”. E continua: “proporrò dei dolci che parleranno di me, della mia terra e di tutti i miei viaggi che ho fatto fin qui (e sono veramente tanti, dall’Europa, all’Asia, agli Stati Uniti…)”.

L’apertura è prevista per il prossimo settembre nell’esclusivo quartiere Yonge e Eglinton presso l’ex edificio del Canada Poste di Montgomery Square, in cui fervono già i preparativi, infatti Armando a Toronto da qualche settimana, si è messo già all’opera per tasting e ricerca di ingredienti di elevata qualità. Restiamo in attesa della grande apertura e auguriamo intanto al nostro Armando un grande in bocca al lupo!