Social trend in cucina

Mahmood e il Prosecco: Matteo del Puppo racconta la parodia che ha portato Sanremo a Conegliano

«Lo esportiamo in tutto il mondo/Con le bollicine o col fondo» Canta Matteo Del Puppo, nella sua irresistibile parodia di Mahmood: Soldi – feat. Il Prosecco.
E in tutto il mondo sta arrivando anche il suo video, nato come uno scherzo su Youtube e diventato immediatamente virale. Matteo, giovane e creativo autore del brano, si dice frastornato, un po’ intimidito da quello che sta succedendo. «Cerco di raccontare che c’è molto lavoro dietro al Prosecco, al di là del discorso dei soldi. Io lavoro come dipendente per una nota azienda agricola del Coneglianese: faccio il cantiniere, ma quando c’è bisogno vado anche in vigna». Perito elettronico di formazione, è entrato nella Cantina Sociale e si è appassionato di questo mestiere «che non si può fare se non c’è passione. Perché la fatica è tanta: bisogna amarlo davvero», Non ha studiato canto, Matteo, se non un paio di mesi di lezioni per divertimento, non canta in un complesso, non ha altre attività artistiche. Solo si diverte a fare le parodie delle canzoni famose: ne ha già pubblicate altre, E questa volta sua sorella Barbara gli ha chiesto una parodia della canzone vincitrice di Sanremo. «mentre ero al lavoro, ogni tanto buttavo giù un paio di versi, così come mi venivano in mente. Ho fatto il video e l’ho pubblicato. Ed è venuto giù il finimondo». Un successo incredibile: il video spunta da ogni parte sulle bacheche di Facebook, in Veneto e non solo, tra gli appassionati di enogastronomia e tra i curiosi. Perché è divertente, piacevole, fa sorridere senza volgarità e senza eccessi, e intanto spiega come nasce una delle più grandi eccellenze italiane: «ho voluto in qualche modo fare un omaggio, valorizzare questo grandissimo prodotto». E ci è decisamente riuscito, usando questa parodia orecchiabile per spiegare la fatica dietro a questo straordinario prodotto, e la tecnica necessaria per realizzarlo. Che sia la strada giusta per far diventare virale la cultura del vino? Ecco il link per ascoltarlo. Giudicate voi: noi non riusciamo a smettere di canticchiare!

A cura di Daniela Guaiti

production mode