Chef e Ristoranti

La cena più dolce di sempre: buon compleanno Iginio Massari

PARATA DI CHEF STELLATI PER IL PARTY A SORPRESA IN ONORE DI IGINIO MASSARI. IL MAESTRO DELLA PASTICCERIA ITALIANA E INTERNAZIONALE FESTEGGIATO DAGLI AMICI DI SEMPRE. IN GIACCA BIANCA E NO.

(di Carla Icardi)

Gli anni veramente li compie ad agosto e di solito festeggia in famiglia. Ma 75 sono un traguardo importante e per lui, mai come oggi simbolo della pasticceria italiana nel mondo e volto noto al grande pubblico, si sono mossi in tanti. Tutti per affetto e stima sinceri. Meno di 100 invitati accorsi da ogni parte d’Italia al suo Carlo Magno (il ristorante sulle colline di Brescia) per una festa a sorpresa illuminata da un affetto sincero e ancora una volta immediatamente palpabile nei suoi confronti. Deus ex machina dell’iniziativa la figlia Debora, che da tempo affianca Iginio Massari, nelle attività di comunicazione e social.

Una cena degna del festeggiato firmata da Alessandro Borghese, Philippe Leveille, Gennarino Esposito, Igles Corelli, Claudio Tiranini, Ljubica Komlenic, Beppe Maffioli e Ezio Marinato. E poi, ai tavoli, i compagni di sempre nel mondo del dolce: il Presidente dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani Gino Fabbri, Luigi Biasetto, Fabrizio Galla, il Direttore di Cast Alimenti Vittorio Santoro, il produttore di TheSweetman (la serie in onda su Sky che lo ha reso noto al grande pubblico) Umberto Chiaramonte, il calciatore Clarence Seedorf e poi gli amici intimi di Iginio e Marì la moglie forte e sorridente sua spalla e sostegno insostituibile.

Sul perché Iginio Massari sia considerato Il Maestro dei Maestri sono stati versati fiumi di inchiostro. Un mix di timore, stima, deferenza, affetto unici e difficile tra trovare. Nelle parole che Philippe Leveille (2 stelle Michelin del Miramonti l’altro) ha speso per Massari nel momento della presentazione del suo piatto la vera essenza di tutto questo.

Parole di Philippe Leveille per Iginio Massari

Un onore esserci.