Chef e Ristoranti

Grana padano: un formaggio da grande chef

Un unico formaggio, mille diverse interpretazioni.

È questa la vera forza del Grana Padano, la sua versatilità, che permette ai tanti chef che si cimentano nell’utilizzo di questo prodotto icona della gastronomia italiana di ottenere risultati sorprendenti dall’antipasto al dolce.
È proprio ciò che è successo durante un pranzo che ha riunito sette rappresentanti dell’Associazione JRE, Jeunes Restaurateurs d’Europe, nello spazio milanese di Daniel Canzian.

Il menu gustato ha dimostrato come questo formaggio possa essere perfetto complemento di piatti salati e di piatti dolci e riesca ad essere ottimo abbinamento nelle sue diverse stagionature.
5 milioni di forme prodotte ogni anno da 131 produttori, 5 regioni coinvolte con 32 provincie potenziali e 13 attive oggi: i numeri di questo formaggio artigianale sono impressionanti e fanno capire perché questa è la dop più conosciuta al mondo.
Il sodalizio con i JRE Italia è iniziato 15 anni fa e permette al Consorzio di essere presente nei menu di tanti chef, e da 3 anni si è allargato anche all’Europa, così che il Grana Padano sia ambasciatore della tavola italiana.
E proprio dall’Europa venivano i piatti più curiosi di un menu complesso e piacevole.

Sylvain Belouin – Le Pigeon Blanc (JRE – Francia) ha aperto il menu con un vitello al caffè e spuma al Grana Padano. Urk Kapelar – Skipass (JRE – Slovenia) ha preparato un pancake di patata, fagioli in salamoia, panna acida, schiuma di Grana Padano e ciccioli di maiale a cui ha fatto seguito l’uovo d’anatra al tartufo, spinaci e Grana Padano di Kennet Culhane – The Dysart (JRE – Inghilterra). A questo è seguito un Risotto di pastinaca cacao amaro e crema al Grana Padano di Damien Germainer – Les Alpes (JRE – Svizzera) mentre Fabricio Veznaver – La Pergola (JRE – Croazia) ha proposto una Fregula sarda, zucca, porcini e crema al Grana Padano.
Vittorio Colleoni – San Martino (JRE – Italia) ha rappresentato l’Italia con il casoncello mentre il padrone di casa Daniel Canzian – Daniel (JRE – Italia) ha osato con gnocchi alla friulana e fonduta al Grana Padano e ha chiuso il menu con un goloso Cono gelato al grana padano e riduzione al balsamico.

Il pranzo è stata l’occasione per annunciare l’ingresso da gennaio 2019 di Daniel Canzian nel board europeo dei JRE: ‘Un grande onore per me – ha detto lo chef. Costruiamo insieme una visione collettiva comune per far crescere la cultura enogastronomica europea e farla diventare sempre più importante.