Chef e Ristoranti

Il ballo del Doge: il Carnevale veneziano perfetto

Celebrare il Carnevale a Venezia, in una dimora storica sul Canal Grande, con una cena di gala e tre feste : è il Ballo del Doge che fa sognare il mondo.
(a cura di Anna Prandoni)

Sarà per la 25esima volta la festa delle feste, quella ospitata il 10 febbraio prossimo a Palazzo Pisani Moretta , dimora storica sul Canal Grande eccellenza del gotico fiorito veneziano. E ospiterà come sempre oltre 400 persone, e altrettante di servizio, per quello che si prospetta essere uno dei punti cardine del Carnevale nella città lagunare.

Il tema della rinascita sarà al centro dell’allestimento, come sempre faraonico, che prevede tre differenti scenari nei tre differenti piani del palazzo: natura, tempo e piaceri i fili conduttori che daranno il ‘la’ a scenografie ricchissime e curate in ogni minimo dettaglio.

La regia dell’evento sarà come sempre a cura della sua ideatrice, Antonia Sautter: ‘In questi 25 anni la mia passione non è mai cambiata e voglio ancora una volta accompagnare i miei ospiti ad abbandonarsi al piacere della vita e al gioco del teatro, con meravigliosi costumi che possono scegliere dalla mia collezione di oltre 1500 abiti. Lo scopo della serata è quello di entrare finalmente in relazione con gli altri, in un tempo in cui la tecnologia fa da filtro e spesso impedisce i contatti. Voglio andare contro corrente, verso la rinascita che celebra la convivialità‘.

Il menu sarà affidato a Luca Marchini, presidente dei JRE (Jeunes Restaurateurs d’Europe) e grande interprete della cucina del territorio: nessuna anticipazione sul menu, ma solo qualche idea di ispirazione: ‘Mi emoziono di rado, ma questa volta lo sono perché partecipo alla realizzazione di una magia straordinaria che lascerà in tutti i partecipanti un ricordo indelebile. Ho pensato a lungo al menu, per far ritrovare anche a tavola la poesia della festa, intonata alla storia del ballo. Il fulcro sarà proprio Venezia, e la sua cucina, studiata però in ottica più ampia e mediterranea.

Ad accompagnare i piatti una selezione di Champagne Vranken Pommery, con due prodotti che celebrano il gusto come forma d’arte in questa piazza internazionale.

Prolungheranno il piacere della serata anche tre cocktail firmati Absolut Elix, The Glenlivet18, Plymouth. Messi a punto dai miglior bartender di Venezia, rispettivamente Giorgio Fadda, Enrico Fuga, Marino Lucchetti, si ispirano ai tre scenari del Ballo, omaggiandone la creatività, la potenza e lo splendore.