Chef e Ristoranti

Una speciale Red velvet cake per San Valentino 

Dopo aver deliziato i palati capitolini con frappe, castagnole e cicerchiata marchigiana, lUovo à pois, la nuova pasticceria integrale al 100%, propone una versione tutta sua della red velvet cake. In occasione della festa degli innamorati Alberto Paciaroni ripensa, infatti, ad una delle torte più spettacolari, presa a prestito dalla pasticceria americana, e la trasforma in un dolcissimo scrigno farcito con crema al cacao e nocciole. Il “coperchio” di fondente 68% Domori Vidamà è reso ancora più elegante da un mini macaron che funge da pomello. Niente coloranti artificiali, ma solo rapa rossa a dare colore a questo dolce, a forma di scrigno, pensato per nascondere in modo originale un piccolo prezioso regalo. Una scelta che conferma la precisa linea individuata fin dalla sua nascita dall’Uovo à pois: integrale al 100% (nelle farine e negli zuccheri), niente latte né derivati e solo materie prime naturali e di qualità. Una scelta estrema, sì, ma che non prevede rinunce né alla golosità, né al rosso: il colore simbolo degli innamorati. “I coloranti li uso solo per il cake design, cioè per l’esterno delle torte. I miei dolci pretendo che siano sani e rispettino le regole che ho imposto alla mia pasticceria”, spiega lo chef. “Lo scrigno è un dolce divertente, perché ha un buco all’interno che può ospitare un piccolo regalo. Ed è poi coperto da un disco di cioccolato. È un dolce pensato per due persone e va quindi mangiato in coppia”. E per chi volesse consumare questo dessert “in amicizia”, niente paura, le ordinazioni sono aperte anche per il giorno di San Faustino!

(di Valeria Maffei)