Dolci, Gelato e Maestri

Ruby, il cioccolato rosso che prima non c’era

Barry Callebaut presenta il quarto tipo di cioccolato accanto al fondente, al latte e il bianco. Si chiama ruby ed è stato creato con chicchi di cacao ruby. Voluttuosamente dolce ha naturale colore rossastro e delicato aroma di frutti di bosco

(a cura di Claudio Colombo)

Il 5 settembre 2017 è una data che diventerà storica per il mondo del cioccolato e della pasticceria perché 80 anni dopo il lancio del cioccolato bianco come terzo tipo dopo fondente e al latte, un’azienda ha appena annunciato di aver sviluppato il quarto tipo di cioccolato!

L’azienda è Barry Callebaut, leader mondiale nella fabbricazione di prodotti a base di cioccolato e di cacao di alta qualità, e il nuovo tipo di cioccolato si chiama ruby il cioccolato rosso, perché è creato a partire da chicchi di cacao ruby.
Il chicco di cacao ruby è unico, perché il fresco aroma dei frutti di bosco e i precursori del colore vi si trovano naturalmente presenti. I chicchi provengono da differenti zone del mondo e possiedono un particolare insieme di caratteri, che Barry Callebaut è riuscita a estrarre grazie a un metodo innovativo che ha richiesto molti anni per essere sviluppato.

Lancio mondiale in Cina per Ruby il cioccolato rosso

L’invenzione del cioccolato ruby è opera dei centri Global R&D di Barry Callebaut. Il quarto tipo di cioccolato assicura un’esperienza gustativa completamente nuova: non è né amaro né dolce né ha il sapore del latte ma compone di un’alternanza di aromi di frutti di bosco e voluttuosa dolcezza. Ha un gusto intenso e un caratteristico colore rossastro. Per creare il cioccolato ruby non si aggiungono né semi bacche di vaniglia, aromi di vaniglia o coloranti.
Il lancio mondiale del cioccolato ruby è avvenuto in Cina, a Shanghai, nel corso di un esclusivo evento di presentazione.

Dopo 80 anni arriva un nuovo tipo di cioccolato. Dopo il cioccolato al latte, fondente e bianco ecco arrivare Ruby il cioccolato rosso

 Italian Gourmet