Dolci, Gelato e Maestri Pasticceri

Ovettone: la rivoluzione per la Pasqua 2021 è targata Vincenzo Tiri

Vincenzo Tiri inventa il primo uovo di cioccolato al Panettone: «Se la cosa più bella di un uovo di cioccolato è scoprire la sorpresa, con l’Ovettone la sorpresa è già nel guscio»

Ovettone: si chiama così la piccola rivoluzione pasquale ideata da Vincenzo Tiri, lievitista acheruntino di fama internazionale, che ora lancia un nuovo prodotto esclusivo e lo fa proprio nella settimana che precede la Pasqua. Ovettone è l’ultimo figlio (ibrido) del panettone. Molti già sanno dell’amore che il Maestro Vincenzo Tiri prova nei confronti del Panettone, ma forse ora è ancora più chiaro che la sua benefica ossessione genera dei piccoli capolavori: basterebbe visitare la sua bakery per rendersi conto di quante declinzaioni abbia già in gamma il Maestro di Acerenza.

Dal famoso laboratorio specializzato in lievitati di Tiri 1957 – che nel corso degli anni ha già abituato a diverse innovazioni a base di lievito adre – nasce infatti questa novità assoluta in Italia, “l’uovo di cioccolato al Panettone”, che l’azienda ha voluto battezzare “Ovettone”, dalla contrazione dei due nomi “ovetto” e “Panettone”.

Il Maestro Tiri ha dichiarato: «Se la cosa più bella di un uovo di cioccolato è scoprire la sorpresa, con l’Ovettone la sorpresa è già nel guscio». L’Ovettone infatti, nasconde al suo interno un goloso e fragrante strato di Panettone Tiri, il più premiato d’Italia dagli esperti del settore.

I più golosi resteranno sicuramente estasiati da come il delizioso e pregiato cioccolato realizzato direttamente in laboratorio si fonde con la croccantezza ed il gusto insuperabile del Panettone tostato. Un equilibrio di consistenze e sapori frutto di mesi di duro lavoro ed innumerevoli test. «Una sorpresa così – afferma il lievitista lucano – da un uovo di cioccolato, non l’avete mai ricevuta, soprattutto il vostro palato».

Se avete già messo mano al portafogli, però, prevedete anche un quid per il viaggio: la novità di Casa Tiri infatti, sarà disponibile, come spesso accade, in edizione limitata e solo nei punti vendita di Potenza ed Acerenza dell’azienda lucana.

Ovettone: ecco i gusti proposti

  • Ovettone Cioccolato Bianco con Panettone soffiato al Caffè
  • Ovettone Cioccolato al Caramello con Panettone soffiato al Caramello Salato
  • Ovettone Cioccolato al latte con cremino al pistacchio, Panettone soffiato e Pistacchi di Stigliano
  • Ovettone Cioccolato al latte con cremino alla nocciola con Panettone soffiato e Nocciole Piemonte Igp
  • Ovettone Cioccolato Fondente Vietnam con Panettone Tradizionale soffiato

VINCENZO TIRI

Vincenzo Tiri, classe 1981, è uno tra i maggiori lievitisti italiani e fa parte dei 25 Maestri che animano i due eventi ideati da Italian Gourmet (I Maestri del Panettone e I Maestri della Colomba) . Figlio d’arte, cresce nel laboratorio di famiglia tra lievito madre, farina, uova burro e zucchero e sin da piccolo si avvicina all’arte della lievitazione seguendo le orme dei suoi più grandi maestri: nonno Vincenzo e papà Michele. Dopo anni di gavetta presso rinomati pasticceri nazionali e internazionali, torna a casa ad Acerenza, per realizzare il suo più grande sogno: produrre il Panettone più buono del mondo.

Negli anni il suo dolce natalizio vince numerose competizioni, scala le classifiche delle più importanti testate di settore ottenendo numerosi riconoscimenti da parte della critica specializzata, affascinata dalla particolarità del suo innovativo metodo che prevede 3 fasi di impasto e 72 ore di lavorazione e che dona ai prodotti una sofficità e morbidezza senza eguali. Nel 2018 lancia la sua nuova sfida: apre a Potenza la prima pasticceria al mondo di soli dolci lievitati, quella che gli esperti di settore definiranno la “boutique del Panettone”.

L’esperienza maturata negli anni e la passione per l’arte della lievitazione fanno sì che Vincenzo Tiri sia uno dei consulenti più ricercati da note aziende dolciarie italiane e internazionali. Rilevante è anche la sua attività di insegnante per le maggiori scuole italiane di cucina e di pasticceria.

a cura di Atenaide Arpone