Dolci, Gelato e Maestri

Food pairing experience tra cioccolato e birra

Al Chocolate AcademyTM Center Milano si è tenuta una food pairing experience dedicata al miglior cioccolato belga firmato Callebaut e Pater Linus, l’espressione più originale della birra d’abbazia belga del Gruppo Warsteiner

(a cura di Claudio Colombo)

L’evoluzione della cultura eno-gastronomica e la sua diffusione stanno permettendo a chef, sommelier e bartender di sperimentare abbinamenti inediti e sorprendenti, che esaltino il gusto e valorizzino l’esperienza di degustazione. Un esempio è la food pairing experience che ha avuto luogo al Chocolate AcademyTM Center Milano di Barry Callebaut con la collaborazione dell’azienda belga Warsteiner.
Davide Comaschi, maître chocolatier Campione del Mondo e direttore della prima accademia professionale del cioccolato in Italia ha selezionato una serie di cioccolati monorigine firmati Callebaut che sono stati abbinati alla birra belga Pater Linus, distribuita sul mercato da Warsteiner.
La scelta di Comaschi è caduta sul cioccolato fondente Satongo in tre variazioni: napolitain, aerato e sciolto. L’intensità e i profumi del cioccolato belga si sono fusi nel gusto rotondo della birra d’abbazia Pater Linus, creando un raffinato contrappunto alla naturale acidità della bevanda giocato sulle note dolci di mele, miele e uvetta.
Il cioccolato extra fondente Satongo di Callebaut, un blend di mono origini, possiede un sapore molto intenso e complesso, ricco di cacao tostato e con una nota di frutti di bosco. Offre al palato croccantezza, intensità, deliziosi sapori aciduli e un tocco amarognolo. Particolarmente indicato per gli abbinamenti, si consiglia di abbinarlo con frutti che possiedono un grado medio-alto di acidità e dolcezza.

 

I corsi 2018

Ultimo nato fra le venti Chocolate Academy Barry-Callebaut nel mondo, il Chocolate Academy Center Milano ha aperto le sue porte ai primi alunni a settembre 2017 registrando numerosi sold-out fin dai primi corsi, e presenta ora al pubblico la nuova offerta didattica per il 2018, fra conferme e novità.

Anche nel periodo febbraio-giugno 2018, l’Accademia proporrà infatti al pubblico dei professionisti una grande varietà di seminari, corsi teorici e laboratori pratici le cui parole chiave sono creatività, innovazione e competenza: i corsisti vivranno tutta la filiera produttiva del cioccolato, dalla raccolta delle fave di cacao alle tecniche di vendita e gestione del laboratorio. I corsi di formazione, tenuti da conosciuti e apprezzati chef di fama internazionale, sia italiani che stranieri, dureranno da 2 a 5 giorni e saranno suddivisi secondo tre livelli di difficoltà (base, intermedio e avanzato), e due tipologie: operativi, veri e propri corsi “mani in pasta” che permettono ai partecipanti di mettersi alla prova praticamente, e dimostrativi durante i quali si possono vedere al lavoro i docenti e confrontarsi con loro sui passaggi teorici e pratici delle preparazioni.

 

Il programma su: www.chocolate-academy.it