Chef e Ristoranti

Michelin Star Revelation 2020: 20 nuove stelle brillano sulla Svizzera

6 nuovi ristoranti 2 stelle e 12 nuovi a 1 stella al Michelin Star Revelation 2020: la Svizzera riconfermata un paradiso per i palati gourmet.

Con 6 nuovi ristoranti a due stelle e 12 nuovi locali a una stella, la Guida Michelin Svizzera 2020 è stata presentata oggi, portando così a 122 il totale dei ristoranti del paese che hanno ottenuto una o più stelle Michelin. La Svizzera si conferma ancora una volta un paradiso per i buongustai. E per la prima volta la cerimonia della Michelin Star Revelation approda in Ticino, dove la città di Lugano ha accolto oltre 400 ospiti. Parlando della selezione 2020, Gwendal Poullennec, Direttore Internazionale delle Guide Michelin, ha commentato: “L’eccellente e variegata offerta gastronomica della Svizzera si trova in tutto il Paese, da Zurigo a Lugano, da San Gallo al Lago di Ginevra. E non è la prima volta che la nostra selezione è una chiara conferma dell’altissimo livello della gastronomia svizzera, che da anni è in costante crescita”. Quest’anno è importante sottolineare che sono due i ristoranti che sono entrati nella Guida Michelin Svizzera e si sono subito aggiudicati due stelle. La Maison Wengera Le Noirmont (JU), che Jérémy Desbraux ha rilevato solo l’anno scorso, e Memories nell’Hotel Grand Resort di Bad Ragaz (SG) con Sven Wassmer come capo chef – tra l’altro questo è il secondo ristorante a due stelle dell’hotel. I ristoranti Igniv by Andreas Caminada a Bad Ragaz (capo chef Silvio Germann) e Sankt Moritz (capo chef Marcel Skibba) sono passati alla categoria due stelle, e qui l’attenzione si concentra sulla condivisione. Questa tendenza, in cui gli ospiti condividono i piatti, gode di grande popolarità. Sempre a Sankt Moritz (GR), Da Vittorio, sotto la direzione di Enrico Cerea e Paolo Rato, è stato ora premiato con due stelle. Inoltre, il Gasthaus Zur Fernsicht -Incantarea Heiden (AR), con Tobias Funke in qualità di capo chef Martin Weber, ha ottenuto anche una seconda stella. Nel complesso, il numero dei ristoranti a due stelle è salito a 22.I tre ristoranti che hanno già ottenuto tre stelle Michelin mantengono queste distinzioni anche per il 2020 e restano all’avanguardia della gastronomia svizzera: Restaurant de l’Hôtel de Villea Crissier (VD), Schloss Schauensteina Fürstenau (GR) e il Cheval Blanc by Peter Knogla Basilea (BS).

Con 12 nuove aggiunte a una stella quest’anno, il numero totale dei locali con questa distinzione raccomandati nella Guida Michelin Svizzera è ora di 97. A Ginevra e Berna, due ristoranti hanno ricevuto una nuova stella ciascuno. A Berna (BE) si tratta dei ristoranti Steinhalle e Zum Äusseren Stand,e a Ginevra (GE) i ristoranti L’Aparté e Fiskebar. Un’altra stella è stata assegnata al ristorante SENS 1605aDavos (GR), guidato dallo chef Jeroen Achtien, il cui ristorante Sens a Vitznau (LU) ha ricevuto l’anno scorso una stella Michelin. Altri nuovi ristoranti a una stella sono Le 42a Champéry (VS), Le Pérollesa Friburgo (FR), Chesa Stüva Colania Madulain (GR), Zum Löwena Nänikon* (ZH), Jägerhofa San Gallo (SG), dasRestauranta Thun (BE), La Table d’Adriena Verbier (VS) e infine il ristorante 1904Designed by Lagondaa Zurigo (ZH). Michelin continua a promuovere il settore della ristorazione attraverso quattro premi speciali. Marie Robert, chef del Café de Suisse, riceve il Michelin Young Chef Award 2020 offerto da Blanc Pain. Attraverso la sua passione e il suo impegno sta creando una cucina molto femminile, di grande personalità, moderna e molto creativa, molto dettagliata ma che non perde mai di vista i prodotti Marc Almert riceve il premio Michelin Sommelier Award offerto da Swiss Wine per il suo straordinario lavoro al Pavillon di Zurigo. Questo appassionato professionista combina meravigliosamente i vini con le creazioni degli chef e accompagna i clienti con i suoi servizi, completando così un’esperienza culinaria eccezionale. Ruth Wiget-Keiser lavora con passione all’Adelboden di Steinan. Con un servizio elegante e ricco di fascino, intreccia con discrezione legami unici con i suoi clienti attraverso un’esperienza culinaria memorabile, e quest’anno riceve il Michelin Service Award 2020 offerto da Pernod Ricard Swiss.Dulcis in fundo, Andreas Caminada riceve quest’anno il Michelin Mentor Award offertodaSprüngli.Il suo ruolo di formatore e creatore di concetti gastronomici, sempre alla ricerca di talenti, ha portato oggi a un risultato altrettanto eccezionale, dato che tre dei suoi discepoli possono ora vantare due stelle Michelin. Il numero di locali Bib Gourmand in Svizzera è il riflesso della vivacità e della varietà del panorama gastronomico svizzero, e tra i 143 ristoranti elencati nella Guida ci sono 15 nuove aggiunte. Questo premio popolare, rappresentato dal volto dell’omino Michelin “Bibendum” che si “lecca i baffi” con gusto, raccomanda i ristoranti che offrono pasti preparati con cura e con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Un pasto di tre portate (antipasto, secondo e dessert) è disponibile per un massimo di 70 franchi svizzeri. Novità della Guida Michelin Svizzera2020 sono anche i testi descrittivi più articolati per i ristoranti a una stella. La precedente edizione della Guida Michelin ha presentato i ristoranti a due e tre stelle con descrizioni più lunghe, e ora anche i locali premiati con una stella sono descritti più dettagliatamente. In questo modo i lettori possono informarsi in maniera più approfondita sullo stile di cucina, la filosofia, l’atmosfera e le specialità di questi ristoranti.

*ZumLöwen a Nänikon riaprirà a marzo con un nuovo concetto più semplice. Il ristorante sarà rivalutato per l’edizione del 2021 e apparirà ancora con una stella nell’edizione cartacea, ma non sarà più presente sul sito w