Farine, Pane e Pizza

Bakery 3.0. Il panificio del futuro

Il panificio del futuro? Non serve una sfera di cristallo per aver contezza di come sarà o dovrebbe essere un panificio all'avanguardia, basta partecipare alla terza edizione del Bakery 3.0 (l'iscrizione è gratuita), a Milano presso l'Hotel Melia, domenica 13 novembre 2016.

Il Bakery 3.0 è un format a carattere nazionale del tutto unico nel suo genere e rivoluzionario, organizzato da Italian Gourmet attraverso la rivista Il Panificatore Italiano, con il patrocinio delle associazioni di categoria Assipan, CNA, Confartigianato, Fippa e Richemont Club. Una giornata di studi pensata e realizzata per stimolare fattivamente l'attività del comparto panario contemplandone approfonditamente ogni aspetto. Un evento extraferitistico giunto alla sua terza edizione, ormai forte del successo delle precedenti edizioni, quest'anno presenta un'edizione altamente innovativa, mettendo in campo grandi novità con un format del tutto rinnovato nell'approccio alle tematiche che abbracciano gestione e sviluppo del panificio con grande concretezza e varietà d'approccio.

Tra le novità 2016 vi sono anche i Road show “in house”, ovvero mini tappe dell’evento organizzate presso le sedi delle aziende sponsor che ne faranno richiesta. Gli eventi saranno “targettizzati” sulle esigenze delle singole aziende e prevedono la partecipazione di uno o più relatori individuati da Italian Gourmet. Come il road show di successo tenutosi a Parma presso la sede di Puratos Italia, dove sono stati presentati i risultati di Taste Tomorrow, un’indagine utile e approfondita delle tendenze del consumo a livello mondiale, di ciò che i clienti cercano e di come sia importante assecondarli.

Al Bakery 3.0 si andranno a sviluppare tre argomenti chiave: produzione, organizzazione, comunicazione. Ogni blocco argomentativo è costituito da un key note speech, che prevede un intervento con due relatori: un consulente e un panificatore che durante l’anno hanno lavorato in team su un argomento relativo ai tre temi chiave del Bakery 3.0. Il percorso pratico verra? presentato con una relazione a “quattro mani” attraverso esempi concreti. Ad aprire i lavori è Massimiliano Bruni, Ph.D., Strategic and Entrepreneurial Management Department Head of Food&Beverage Knowledge. Center SDA Bocconi MC Crescendo CEO and founder, con un incontro dal titolo “Come cambiano i gusti dei consumatori”. All'interno del tema della Comunicazione si colloca l'intervento congiunto frutto di un'esperienza condivisa sul campo da Margherita Pogliani, Consulente, Storifai, e Andrea Perino, Perino Vesco, fornai in Torino. Gli speech del pomeriggio iniziano con il focus di Lorenzo Sciadini, Consulente, Esociety Marketing e Dario Bertarini, dell'omonimo panificio, dedicato al tema dell'Organizzazione. Mentre il grande tema della Produzione è affrontato da Alessandro Sensidoni, Professore, Dipartimento di scienze agroalimentari, ambientali e animali, Universita? di Udine, insieme a Ezio Marinato, Maestro Panificatore.

Seguirà il consulente per le imprese, Daniele Santi che prenderà in esame un tema centrale per la salute delle aziende: Il rapporto tra banca e artigiano. Al Bakery 3.0 non poteva mancare la testimonianza di un ospite d'eccezione, il grande innovatore Renato Bosco, che ci parlerà della sua personalissima esperienza, di come abbia portato un prodotto di seconda categoria a diventare un ambìto cibo di alto profilo, frutto di ricerca e accuratezza, accrescendone il livello percettivo da parte dei consumatori. Cercheremo con lui di capire se anche il pane può seguire lo stesso percorso della pizza. Il suo speech d'onore si intitola: Il fenomeno pizza applicato al pane. Nell'àmbito del Bakery 3.0 tre imprese di panificazione, che si sono distinte nel 2016 per produzione, organizzazione e comunicazione, riceveranno un premio di merito da parte della rivista Il Panificatore Italiano. Perché il futuro è già qui, al Bakery 3.0, ovviamente!