Farine, Pane e Pizza

Milano da gustare/1: la pizza e i sapori del Sud

Qualche idea al giorno per un’estate alla scoperta di un’Italia golosa, a Milano o fuoriporta. Oggi la protagonista è la pizza, in tutte le sue varianti

Il grande ritorno a Milano della pizza all’italiana: gusti semplici e di qualità, ricette della tradizione e tanto vintage da Crocca

Ha lo scorso giovedì 25 giugno e già si prevede tutto esaurito per i prossimi mesi estivi. Si chiama Crocca ed è l’ultima nata dalla famiglia di Pizzium, Marghe, Gelsomina e Giolina. Un nuovo format di pizzeria dal sapore deliziosamente retrò, Crocca è il ritorno della pizza fine e croccante, quella di una volta, tonda, generosa e con i sapori forti e semplici dell’Italia anni 70 e 80. Materia prima eccellente, ingredienti tutti italiani più l’immancabile tocco creativo per un menù che richiama gli evergreen della cucina tradizionale italiana. Oltre le 40 pizze in carta, tra cui troviamo le classiche come la Quattro Stagioni o la Diavola, ci sono anche i piatti più amati d’Italia, dai bucatini alla Amatriciana ai rigatoni alla Carbonara. Ma anche contorni e dolci super tradizionali: ci sono la panna cotta, la coppa gelato e anche il tiramisù.

Sorelle maggiori di Crocca: Giolina, Marghe e Gelsomina, dalla pizza napoletana succulenta e verace alla pasticceria del sud Italia

Quest’estate possiamo dircelo, abbiamo bisogno di tornare alle care e vecchie abitudini. Ecco che per le uscite durante la settimana o nel weekend, non si può pensare che a una buona pizza di qualità, di quelle che hanno fatto innamorare milanesi e non. Sono ognuna singolare e diversa dalle altre, due storie di successo per tre Pizzerie che hanno rivoluzionato la ristorazione milanese. C’è Marghe, con la sua pizza golosa e raffinata tra ingredienti semplici e genuini, ma sempre ricercati come quella con crema di Asparagi, Fior di latte di Agerola e Capocollo di maialino nero casertano. Giolina, l’ultima arrivata in famiglia: un locale chic, con il suo arredamento alla “vecchia Milano”, luci soffuse e sempre un buon vino naturale da abbinare alle pizze, come quella con Crema di cipolle rosse di Tropea, Fior di latte di Agerola, Filetti di Tonno di Cetara e Datterini Gialli. Ogni ingrediente è cercato minuziosamente tra i migliori produttori d’Italia. Come anche da Gelsomina, la Pasticceria di via Carlo Tenca a due passi da Repubblica: diventata famosa per aver portato il maritozzo romano a Milano e non solo. I dolci più generosi e mediterranei e l’atmosfera accogliente ne hanno fatto una meta dalla colazione, al pranzo all’aperitivo.

La pizza come la si fa a Sorrento, da Così fa Antonino Esposito in via Solferino

Un ristorante accogliente, elegante e dall’arredamento ispirato ai colori e alla tradizione sorrentina, dove lo Chef e Pizzaiolo Antonino Esposito è nato e ha appreso l’arte della pasta lievitata. Arrivato a Milano con il locale Così fa Antonino Esposito, Antonino ha deciso di proporre pizze di tutte le forme, ma non tonde, per far conoscere ai clienti milanesi un nuovo modo di mangiare la pizza napoletana. Unica eccezione vale per la pizza Marinara, in rispetto alla tradizione campana. La sua passione lo ha portato infatti a sperimentare costantemente, è nata così la “Frusta”, un buonissimo impasto di pizza attorcigliato con mozzarella e pomodoro. In tutti i suoi locali Antonino utilizza solo ingredienti di altissima qualità provenienti dalla sua terra e sceglie la farina, il pomodoro, il fior di latte e tutta la materia prima personalmente. Nel locale di Milano Antonino propone ai clienti anche un menù di degustazione.