Dolci, Gelato e Maestri

Il gelatiere Fabio Solighetto trionfa al festival Sherbeth

Il gelato artigianale che ha vinto l’edizione 2018 del Concorso Internazionale Francesco Procopio Cutò è stato creato dal gelatiere Flavio Solighetto: ricotta di bufala e grappa invecchiata alle prugne

(di Claudio Colombo)

Sherbeth, il Festival Internazionale del Gelato Artigianale si è concluso a Palermo domenica 30 settembre con la premiazione del Concorso Internazionale Francesco Procopio Cutò a cui hanno partecipato tutti i 49 gelatieri presenti al festival. Il vincitore, decretato dalla giuria presieduta dal professor Franco Bray e composta dal gelatiere Gianfrancesco Cutelli e il giornalista Luca Iaccarino di Repubblica, è Flavio Solighetto della gelateria l’Albero dei Gelati di Seregno (MB). Il gusto che ha conquistato il parere della giuria? “Ricotta di bufala, grappa Prunus Aurum invecchiata quindici anni e pepe di Penja”. Al secondo posto si è piazzata Laura Mesa Franco della gelateria Ottimo di Santa Cruz della Sierra (Bolivia) con il gusto Dulce Arequipe, al terzo Rosario Leone D’Angelo della gelateria Sikè Gelato di Milazzo (ME).

La giuria ha scelto di assegnare delle menzioni speciali per la “tecnica”, il “legame con il territorio” e “originalità”. Per ogni categoria due i vincitori ex aequo:

• Renato Trabalza, trattoria Sora Lella di Roma e Simone Valotto, Gelateria da Simone a Noale (VE) per la tecnica

• Luca e Guido De Rocco, Eiscafé De Rocco a Schwabach (D) e Fabrizio Fenu, gelateria I Fenu a Cagliari per il legame con il territorio

• Roberto Leoni, gelateria Leoni a Cesena (FO) e Isobe Hiroaki, gelateria Quattro Panchine a Yokohama in Giappone per l’originalità

Alla X edizione di Sherbeth hanno partecipato gelatieri da tutto il mondo che hanno trasformato il centro di Palermo in un villaggio del gelato artigianale.