Chef e Ristoranti

A Milano, è Cooking for Art

Un ampio spazio. Pronto a contenere un grande evento. E così, il complesso polifunzionale W37, nato come un’araba fenice dalla riqualificazione della ex fabbrica Richard Ginori (e gestito dalla società MB America), ospita Cooking for Art, da sabato 26 a lunedì 28 novembre. Organizzato da Witaly e orgoglioso di far focus sui giovani talenti emergenti della cucina contemporanea del nord d’Italia. Non dimenticando la sala e la pizza. Il tutto condito dalla presenza di numerose aziende ambasciatrici del made in Italy.

E visto che W37 è anche “casa” dello stellato Luigi Taglienti, sono ben due le grandi cene che vanno in scena nel brillantissimo (e bianchissimo) Lume. Sabato, una quattro mani con il maestro Ezio Santin, tristellato orgoglio nazionale; mentre domenica chef Taglienti duetta con Josean Alija del Nerua, il ristorante del Guggenheim di Bilbao, uno dei migliori rappresentanti della cucina basca moderna.

La manifestazione contempla pure la presentazione della Guida Alberghi & Ristoranti del Touring Club Italiano. Nonché la premiazione delle migliori strutture del settentrione.

Orari di ingresso: sabato e domenica, dalle 11 alle 20; lunedì dalle 10 alle 17.