Appuntamenti

Il gusto del 900: aperitivi a tema storico all’Hotel Diana

Interpretare le ricette dei primi del 900, per ricostruire il gusto di un tempo perduto. È di sicuro un modo inconsueto di far vivere la storia, e non poteva che colpirci.
L'ha ideato Samanta Cornaviera, speaker per professione e archeologa culinaria per passione, autrice del progetto digitale Massaiemoderne.it.

Interpretare le ricette dei primi del 900, per ricostruire il gusto di un tempo perduto. È di sicuro un modo inconsueto di far vivere la storia, e non poteva che colpirci.

L’ha ideato Samanta Cornaviera, speaker per professione e archeologa culinaria per passione, autrice del progetto digitale Massaiemoderne.it.

È da molti anni, infatti, che nei suoi momenti liberi da radio, tv e doppiaggio Samanta si dedica alla ricerca di ricette storiche, che hanno segnato l’inizio del secolo scorso e ne hanno tracciato i confini, attraverso personaggi, curiosità, guerre e amori.

Ma come può un piatto raccontarci la storia con la S maiuscola? Attraverso il suo contesto, attraverso le sue modalità di preparazione, ma anche attraverso i nomi che vengono usati (se durante il fascismo persino consommé diventa ‘consumato’ andiamo al di là di un fatto lessicale, ma siamo alla autentica dittatura autarchia).

E se finora questi esperimenti, almeno dal punto di vista gustativo, erano solo per i pochi amici di Samanta, da oggi saranno invece protagonisti di Aperitivo 900, un aperitivo dal gusto storico che ripropone all’Hotel Diana di Milano proprio le ricette che la nostra ha selezionato e replicato.

A partire dall’8 maggio (e nelle date di giovedi 14 giugno, 19 luglio e 16 settembre) gli ospiti potranno infatti vivere un vero e proprio viaggio nella storia, gustando questo aperitivo a tema ‘900: crocchette di gamberi alla De Amici, scatolette di cetrioli alla Eleonora Duse, melone gelato alla Regina Elena e Insalata D’Annunzio, solo alcuni degli stuzzicanti piatti in menu, che Samanta sarà felice di raccontare e spiegare agli intervenuti. E anche l’allestimento sarà a tema: perché con l’aiuto di CarlaMaria Salamana la Massaia Moderna ha pensato anche a ricreare un’atmosfera d’antan con stoviglie e ricettari d’epoca.

Il finale? dobbiamo attendere martedì 2 ottobre dove, nella rinnovata Sala Diana, potremo gustare un vero e proprio banchetto che teletrasporterà gli ospiti ad inzio secolo, anche nel palato.