Dolci, Gelato e Maestri

È italiano il miglior pastry chef 2019 dell’Asia: Fabrizio Fiorani premiato

La classifica degli Asia’s 50 Best Restaurants 2019 è molto attesa in Asia, ma anche per gli italiani ha avuto un grande esito oggi, con un giovane pasticcere del nostro Paese, Fabrizio Fiorani, eletto miglior Pastry chef dell’Asia.
Un grande riconoscimento per un professionista italiano, in Giappone dal 2014 dopo una precoce carriera in tanti ristoranti di livello qui da noi: dal Pellicano al La Posta vecchia, fino all’Enoteca Pinchiorri. Il percorso che ha portato Fabrizio Fiorani a questa vittoria è davvero prestigioso. E dopo una sosta molto formativa alla Pergola di Heinz Beck, l’arrivo in Giappone è stato un compimento di una strada lastricata di passione e determinazione.
Oltre a gestire la carta dei dessert del ristorante del Bulgari di Tokyo, Fiorani si occupa anche del bar, del restaurant lunghe bar e de Il caffè di Osaka.
La coppia Fiorani – Fantin è diventata negli anni un riferimento, e non è un caso che oggi i due conquistino entrambi una posizione di rilievo nella classifica che premia i migliori ristoranti e professionisti di tutto il continente asiatico.
Il ristorante di Luca Fantin, infatti (unico tra i Bulgari al mondo a non essere sotto il controllo di Niko Romito), conquista il 18esimo posto nella classifica dei migliori ristoranti d’Asia.
Fabrizio è un ragazzo schivo, riflessivo, che parla piano e solo se necessario: la sua pasticceria è definita ‘arte edibile’. Se volete scoprire di più sul suo mondo, il consiglio è di seguirlo su Instagram, sua grande passione: nelle stories condivide il suo lavoro e tante immagini che raccontano la sua vita a Tokyo.

Fabrizio ha partecipato al nostro WPS nel 2017: una grande soddisfazione averlo accolto prima di questo grande riconoscimento.