Dolci, Gelato e Maestri Pasticceri

Come fare il cioccolato plastico: ricetta, trucchi e accessori

Ingrediente cardine del cake design, come fare il cioccolato plastico facilmente? Classico, bianco o senza glucosio, non ha più segreti.

Fondamentale il pasticceria, il cioccolato plastico è un elemento versatile ed un’ottima alternativa alla pasta di zucchero. Preferito da molti perché meno dolce, può essere impiegato per la realizzazione di decorazioni, soggetti da tema, coperture (dai cupcake personalizzati alle più sontuose torte).

Proprio con questo ingrediente malleabile si vengono realizzati ad esempio i personaggi sulle torte di compleanno. Ma gli appassionati di cake design lo sanno: i decori con il cioccolato plastico sono davvero infiniti, da un semplice fiorellino ornamentale alla decorazione più insolita.

Come fare il cioccolato plastico: ricetta

Sembra davvero difficile da realizzare invece fare il cioccolato plastico non è poi così complicato. Per la ricetta è sufficiente rispettare questa proporzione: 2 parti di cioccolato per una di sciroppo di glucosio.

Una volta assimilato questo concetto si prende il cioccolato fondente e si scioglie a bagnomaria. Sarebbe utile avere con sé un termometro da cucina, così da monitorarlo e sapere quando arriva a toccare i 40°C.  In quel momento si aggiunge lo sciroppo di glucosio (che si ottiene facilmente facendo bollire in un pentolino acqua e zucchero) e si mescola per amalgamare bene il tutto.

A questo punto si versa il comporto ottenuto su un piano freddo e si incomincia la lavorarlo con l’ausilio di una spatola. Concluso questo passaggio è ora di usare le mani, cospargendole prima di abbondante zucchero a velo.

Lavorate energicamente a mano il c0mposto, fino ad ottenere un panetto omogeneo, quindi facile da modellare. Avvolgere il panetto di cioccolato plastico nella pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero per circa un’ora. Passato questo tempo, è finalmente ora di stendere il cioccolato plastico, su un piano ben cosparso di zucchero a velo, utilizzando un mattarello.

E poi si modella a seconda del proprio scopo.

Cioccolato plastico bianco

Molto utile, proprio per il tema decorazioni creative, è sapere come fare il cioccolato plastico bianco. Il cioccolato plastico fatto con cioccolato bianco è infatti utilissimo sia per ottenere un panetto candido che per colorarlo in un secondo momento (con colorante alimentare).

La ricetta del cioccolato plastico bianco prevede che si sciolga – nelle stesse proporzioni dette in precedenza – il cioccolato bianco a bagnomaria fino a 40°C. Si unisce quindi lo sciroppo di glucosio a poco a poco. Si lavorano gli ingredienti amalgamandoli e, se il progetto creativo lo richiede, aggiungendo il colorante alimentare.

Anche il processo di raffreddamento e lavorazione è il medesimo di quello del cioccolato fondente.

Cioccolato plastico senza sciroppo di glucosio

Se, per molteplici ragioni, non volete utilizzare lo sciroppo di glucosio per fare il cioccolato plastico, c’è un’ottima alternativa. Una volta che il cioccolato è sciolto, è sufficiente aggiungere 1 cucchiaio d’acqua e, nella stesso proporzione del glucosio, del miele.

Utensili per la lavorazione del cioccolato plastico

Una volta ottenuto il cioccolato plastico, si deve fare affidamento sulla propria creatività. Per quanto riguarda la manualità, ci sono diversi utensili e set decorativi che possono aiutare. Stampini, pinze, coltellini, formine con cui creare, tagliare, modellare e decorare senza alcun limite. 

CIOCCOLATO CREATIVO: IL LIBRO DI EMMANUELE FORCONE PER SAPERNE DI PIÙ

Foto: Lonati Fotografia

a cura di Redazione Italian Gourmet