Tano Simonato

Chef

 

Agli inizi degli anni Novanta, durante una visita in un frantoio ligure, Tano scopre la passione per l’oro verde: non lo abbandonerà più. Per questo, nel suo ristorante si trovano oltre 40 oli selezionatissimi, ognuno adatto a preparazioni ben precise. Tano in particolare fa questa distinzione: “esistono moltissime varietà di olive: divise per regioni, taggiasca, nerella, frantoio, biancolilla, cerasuolo, gentile di Chieti, nocellara del Belice, nocellara etnea, e moltissime altre, ma infine l’olio extravergine si divide, per i media, in tre sapori: leggero, medio e robusto, per me in cinque: leggero, medio, medio forte, forte ed extra forte, la scala deve tenere conto della posizione geografica, naturalmente partendo dal Lago di Garda al Lago di Como, arrivando alla Sardegna”.

Tano passami l’olio

Ristorante 
Tano passami l’olio nasce il 31 ottobre 1995 da una passione che cresce nel tempo insieme alla voglia di fare della cucina una ricerca costante del miglioramento nel tempo in cui viviamo. La ricerca continua che ho dedicato nella mia vita, è andata di pari passo alla volontà consapevole dei tempi e della metamorfosi di evoluzione che la cucina moderna richiede. www.tanopassamilolio.it
production mode