Raffaele Vitale

Chef

 

Raffele Vitale, verace chef di Casa del Nonno 13, stella Michelin che splende nel cuore storico di Sant’Eustachio di Mercato San Severino, nella salernitana provincia. Del resto Antonio (e qui si scioglie ogni enigma) altro non è che il nonno di Antonio Angrisani, comproprietario del ristorante insieme ad Antonietta, moglie di Raffaele e sopraffina signora della sala.

Casa del Nonno 13

Ristorante 
Un ambiente suggestivo e avvolgente, ospitato in una cantina del Settecento, fra volte in tufo, silenzio e penombra. Una sorta di antro, caveau, grotta e sacro tempio del cibo. Quello buono, pulito e tipico. Capace di onorare i prodotti stagionali e speciali dell’agro nocerino-sarnese, dell’ager vesuviano e di quello cilentano, nonché di tutti quei luoghi dallo spiccato genius loci. Da dove, con cura maniacale, Vitale pesca mirabilia. Vedi la soppressata di Gioi (prezioso Presidio Slow Food) e la culaccia, la mozzarella di bufala e il fior di latte di Agerola, il caciocavallo podolico di Laviano e il maiale nero casertano. Non da ultimo (anzi, in primis), il pomodoro San Marzano. Vera passione di monsieur Raffaele. www.casadelnonno13.it