Moreno Cedroni

Chef

 

Tutto su Moreno Cedroni, Chef patron dei locali Madonnina del pescatore e Anikò di Senigallia e del Clandestino di Portonovo. Scopri di più su Italian Gourmet.

Moreno Cedroni – Biografia

Moreno Cedroni si diploma alla scuola Nautica di Ancona. È proprio durante gli studi che inizia a fare il cameriere come lavoro estivo.

Moreno Cedroni – Ristoranti

Ha solamente vent’anni quando, nel 1984, apre il suo primo ristornate: La Madonnina del Pescatore a Marzocca. Nel 1996 ottiene la sua prima stella Michelin, seguono il Sole di Veronelli (1999) e le tre forchette del Gambero Rosso (2000). Nel 2006 arriva qui la seconda stella.Nel 2012 il The Wall Street Journal inserisce La Madonnina del Pescatore tra i 10 migliori ristorante di pesce d’Europa.

Sempre nel 2000 apre nella baia di Portonovo il Clandestino Susci Bar, celebre ristorante di pesce crudo all’italiana. Nel 2019 viene premiano dalla guida de L’Espresso con Miglior Cucina di Pesce d’Italia.

Del 2003, infine, la prima salumeria di pesce d’Italia: Anikò a Senigallia.

Moreno Cedroni – I libri, i riconoscimenti e altri progetti

Moreno Cedroni apre dunquel’Officina a Marina di Montemarciano nel 2003, con l’obiettivo di creare prodotti ittici a lunga conservazione a partire dall’idea di mettere in lattina il prodotto.

Nel 2011 riceve il Premio Speciale Angelo Paracucchi in occasione del sesto Premio Bancarella della cucina per aver espresso anche doti di scrittore.

Nel 2018 viene nominato Ambasciatore dello Stoccafisso di Norvegia.

Ha collaborato con aziende come S.Pellegrino, Moschino, Lavazza.


Foto background: facebook.com/morenocedronichef

Madonnina del pescatore

Ristorante 
www.madonninadelpescatore.it
production mode