Francesca Alinovi

Panificatore

 

Da qualche anno ormai, la famiglia Alinovi ha deciso di certificare alcuni loro prodotti come biologici. Sono dei veri e propri antesignani perché la certificazione risale al 2004. Ne producono di cinque tipologie: un pane all’olio, uno integrale, uno con semola rimacinata di gran duro, uno con farina di kamut e una ciabatta. Per ottenere la certificazione hanno dovuto sottoporre la produzione (intesa anche come processo produttivo) al vaglio di un ente preposto che ha fornito loro una consulenza iniziale sulle procedure da seguire, ma ha poi lasciato a loro l’onere di metterle in pratica. Paolo mi ha confessato che all’inizio è stata dura abituarsi a certi standard e sono riusciti a ottenere la certificazione (e a mantenerla) solo attraverso l’organizzazione e… la tecnologia. Suona un po’ strano parlare di biologico e di tecnologia che vanno a braccetto, eppure e proprio così che si ottengono i risultati migliori. Senza un computer non sarebbe infatti possibile garantire la tracciabilità delle materie prime e consentire all’ente certificatore di compiere le opportune verifiche sulle fatturazioni incrociandole con gli scontrini e, appunto, le scorte di magazzino. Troppa fatica dite voi? Non esattamente perché, una volta che si è organizzata la produzione e si è cominciato a usare il computer, seguire certi standard non è più stato complicato e anche il resto dell’attività ne ha guadagnato. Oggi, anche grazie all’ottimo rapporto con Molino Grassi che fornisce le farine (non solo quelle bio), quella che era una nicchia è diventata una voce importante di bilancio. Sempre più negozi specializzati in prodotti biologici, scuole elementari e materne, infatti, si riforniscono da loro.

Panificio Alinovi

Panificio 
La storia del panificio Alinovi comincia nel ’43 quando l’allora tredicenne Guido Alinovi sceglie di lavorare come garzone in un forno. Nel 1963, insieme alla moglie Anna, corona il sogno di un forno proprio con annessa bottega di vendita in quel di Ozzano Taro. Oggi i tre figli di Guido gestiscono il grande e moderno forno inaugurato nel 1992 a Collecchio e altre 6 rivendite che occupano quasi una trentina di persone. La fiducia da tempo accordata alla famiglia Alinovi dai clienti dei negozi e dai grossi centri d'acquisto di diverse città emiliane, ha valso al Panificio Alinovi ambìti riconoscimenti come la Medaglia d'Oro al lavoro della Camera di Commercio, l’Attestato di Benemerenza e la Medaglia d’Oro del Gruppo Panificatori di Parma. www.panificioalinovi.it
production mode