Rocco Lacava

Panificatore

 

Quando la sorte sembra volgere le spalle, ci sono alcuni che si abbattono e altri che tirano fuori la grinta. Rosa Campanile e Rocco Lacava appartengono alla seconda categoria.
Lavorando al forno Rocco, pian piano, si è reso conto che aprire un panificio poteva essere un business. Poteva, a patto che i prodotti si distinguessero dal resto del panorama novese. Così, nel 1986 ha rilevato un forno da un panificatore che aveva deciso di andare in pensione. Da subito la società, che all’epoca era composta anche dalla moglie Rosa, dalla sorella e dal cognato di lei, decide di affiancare a pani e focacce anche prodotti nuovi. Nuovi… si fa per dire, perché l’idea originale consisteva nel recupero di ricette che stavano andando perse come quella dei canestrelli bolliti. Oltre a questi, Rocco introduce brioche e pizze farcite con diversi ingredienti. Uno dei prodotti che hanno portato da subito la notorietà è stata però la focaccia stirata che veniva (e viene tutt’ora) sfornata ogni 10 minuti durante tutta la giornata e non solo al mattino. E questo fattore si è rivelato una delle armi vincenti dell’attività.

Forno dell’Antica Ricetta

Panificio 
Il Forno dell’Antica Ricetta è anche un bellissimo locale, arredato con gusto e molto funzionale. Ci si può accomodare per gustare un ottima colazione leggendo il giornale o per un gelato: si può scegiere tra i tavoli collocati nel dehors con veranda o si può decidere di restare all’interno, dove l’attenzione viene catturata quasi immediatamente da un display luminoso che indica l’energia prodotta e le emissioni evitate. Bella iniziativa, ancora troppo poco imitata. I banchi sono ampi e luminosi, i prodotti ben valorizzati e la gamma vasta e... a tratti anche divertente. Sì, divertente come il sushi dolce, una bella idea da gustare o da regalare. Insomma sono molti i motivi per cui ci si dovrebbe fermare al Forno dell’antica ricetta, e non mi riferisco solo ai clienti, ma anche ai colleghi che vogliono trarre spunti per la propria attività. In particolare, i laboratori sono tra i più belli e funzionali che io abbia mai visitato. Certo, la cubatura aiuta molto, ma anche la razionalità ha avuto il suo peso: se vuoi produrre tanto e bene, devi organizzarti al meglio. E qui a Novi lo hanno fatto.
production mode