Gino Fabbri

Pasticciere

 

Gino Fabbri scopre la sua passione per i dolci nella pasticceria del paese di nascita, dove inizia a lavorare fin da adolescente.
Dopo anni di gavetta, decide di aprire la sua pasticceria insieme alla moglie Morena: nel 1982 nasce così “La Caramella”.
Tutt’altro che un punto di arrivo, questa nuova realtà si rivela anzi uno stimolante punto di partenza per la sua carriera. Frequenta i corsi di alcuni grandi maestri pasticceri italiani e lentamente inizia a far conoscere ai suoi clienti l’arte della pasticceria della tradizione lavorando con materie prime eccellenti e proprie del territorio italiano.
Nel 1996 entra a far parte dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani, prestigiosa associazione di cui è stato recentemente eletto Presidente e che riunisce i migliori pasticceri italiani uniti dalla voglia di promuovere qualità e professionalità nella tradizione pasticciera italiana.
Partecipa a diversi concorsi, tra i quali riveste un’importanza particolare il concorso per la “Torta del Giubileo del 2000” in cui arriva al primo posto e grazie al quale ha potuto incontrare Papa Giovanni Paolo II.
Nel 2009 è stato eletto dai suoi colleghi Pasticcere dell’anno, prestigioso riconoscimento per la sua professionalità e la costante ricerca della qualità nella produzione e per la sua capacità di diffondere le sue conoscenze senza riserve.

Gino Fabbri Pasticcere

Pasticceria 
E’ il 1982 quando Gino Fabbri e sua moglie Morena decidono di aprire la loro pasticceria, “La Caramella”. La posizione è insolita… attorno al locale ci sono solo campi e lo stabilimento della Granarolo. Ma la qualità proposta trova il gradimento del pubblico ed anche la zona spostata dal traffico e dal rumore del centro città si rivela invece vincente proprio per chi vuole gratificarsi con un buon dolce seduto nella totale tranquillità che la campagna sa regalare. Nel corso degli anni, la zona si trasforma… il traffico si intensifica per la crescita della vicina zona industriale di Cadriano ed anche la pasticceria viene completamente rinnovata nel 1989 con un’immagine più moderna e luminosa per far sì che entrando l’attenzione cada subito sulle tante prelibatezze esposte. Il 2003 è l’anno in cui lo storico nome “La Caramella” viene abbandonato per il più personale “Gino Fabbri Pasticcere” ed insieme al nome cambia anche il logo che diventa un’elegante F stilizzata. L’arredamento viene ancora una volta cambiato ed il risultato è un ambiente semplice ed informale in cui chiunque passi a trovarci può guardare da vicino ogni nostro prodotto esposto… Il lungo banco pasticceria lascia poi spazio alla caffetteria… attorno al banco bar trovate poltrone e tavolini per accomodarvi e gustare con calma le nostre golose proposte! www.ginofabbri.com